Archivio/Il fatto

11 aprile 2018 ~ 0 Risposte

Buonuscita lavoratori Poste italiane, importi in pagamento

Le novità relative al pagamento della ex “BUONUSCITA” dei lavoratori di Poste italiane già in servizio prima della trasformazione di P.I. in Ente Pubblico Economico e poi in S.p.A. sono le indiscrezioni finite sui giornali a causa dei ritardi lamentati da molti ex dipendenti in attesa del pagamento degli assegni loro spettanti.
Cosa era accaduto ? Da articoli giornalistici (es. “Il Messaggero”) era trapelato che c’era un problema di disponibilità dei fondi necessari per pagare le BUONUSCITE destinate ai lavoratori cessati dal servizio, decorsi i tempi di decantazione che la LEGGE ha imposto a chi lascia anticipatamente il lavoro (es. uscite incentivate); in tali casi il “Trattamento di Fine Rapporto” (TFR) viene liquidato abbastanza regolarmente da Poste italiane nel giro di un paio di mesi, (laddove il dipendente avesse trasferito l’importo del TFR maturato insieme alla sua iscrizione al Fondo di Previdenza Complementare, consultare le indicazioni contenute nel sito web http://www.fondoposte.it/ nelle pagine dedicate), mentre l’accantonamento della ex Buonuscita attinente il rapporto di lavoro statale rimane di competenza della “Gestione Commissariale delle Buonuscite”.
A conoscenza dei ritardi dei pagamenti lamentati da molti ex lavoratori di Poste italiane, la FAILP CISAL è intervenuta per chiarire la situazione interessando direttamente uno degli attori coinvolti, cioè il MINISTERO DEL LAVORO, che ci ha risposto prontamente con la nota che alleghiamo, in cui risulterebbe che: “… In merito la Gestione Commissariale… omissis… ha comunicato alla scrivente che in pari data sono stati predisposti e trasmessi i flussi bancari relativi ai pagamenti in favore dei lavoratori postali cessati dal servizio il 31/12/2015, i quali avevano maturato il diritto all’indennità di buonuscita dal 1 gennaio 2018”.
Per gli approfondimenti consultare il sito web della “Gestione Commissariale Fondi Buonuscite Lavoratori Poste Italiane” all’indirizzo internet http://www.buonuscitaposte.it/
Un altra pagina relativa all’argomento è quella della cessazione dell’espediente adottato dai Governi per trattenere i fondi delle BUONUSCITE maturate in costanza di rapporto di lavoro statale, anche nei casi di trasformazione dei loro rapporti di lavoro da “Pubblico” a “Privato” nei quali, per l’appunto entrano in ballo le “Buonuscite” ed i “T.F.R.”
Su tale questione che ci ha penalizzato fino adesso sono state fatte solo un mare di chiacchiere, anche nelle delibere emanate da Organi Parlamentari, senza alcun concreto risultato per i lavoratori…, ne facciamo menzione nei documenti allegati.
Alla FAILP CISAL ed alla nostra CONFEDERAZIONE il merito di avere dato un contributo per risolvere il problema dei ritardi nei pagamenti.

CISAL.docx.pdf_signed (002)

Risoluzione XIComm. Camera Deputati

PILLOLE DI CONOSCENZA:

* l’indennità di buonuscita maturata fino al 28 febbraio 1998 é calcolata secondo la normativa vigente, corrisposta dalla Gestione Commissariale Fondo Buonuscita Lavoratori Poste Italiane.
* il trattamento di fine rapporto (TFR), previsto dall’articolo 2120 del codice civile, maturato dal marzo 1998 fino alla data di cessazione del servizio, viene liquidato da Poste Italiane S.p.A.
* Gli uffici della Gestione Commissariale delle Buonuscite dei lavoratori di Poste italiane sono aperti dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30 in Via Carlo Spinola 11 – 00154 Roma: Tel.06-5125793 – Fax 06-5125860.
* Dal 1° gennaio 2014 sono stati introdotti nuovi termini di pagamento delle BUONUSCITE dei lavoratori statali ed assimilabili quali i dipendenti di Poste italiane per il periodo lavorato nell’Azienda Statale Autonoma Poste e Telecomunicazioni.
Chi va in pensione o lascia il servizio dall’1.1.2014 è incorso ed incorre nei rinvii dei trattamenti di BUONUSCITA secondo diverse tempistiche: un termine breve per le cessazioni dal servizio nei casi di inabilità o decesso. Invece allorché la cessazione dal lavoro intervenga (anche qualora non sia maturato il diritto alla pensione) in caso di dimissioni volontarie, o recesso da parte del datore di lavoro (licenziamento, uscite incentivate, etc.) deve trascorrere il termine di 24 mesi.

10 aprile 2017 ~ 0 Risposte

Poste vuole ampliare le consegne corrispondenze inesitate, il confrontonazionale in corso

L’azienda ha informato le OO.SS. del progetto Inesitate che prevede l’ampliamento del numero degli uffici postali abilitato a consegnare le corrispondenze inesitate al domicilio dei destinatari, ma con diversi step suddivisi per fasce territoriali.

Il Lazio è stato inserito dall’azienda nel terzo periodo e cioè non prima del 10 giugno.

Al momento ci stiamo confrontando con l’azienda, a livello nazionale, evidenziando tutte le difficoltà connesse alla volontà aziendale di procedere parallelamente all’iniziativa alla chiusura di 289 strutture di Poste, comunicazione e logistica che effettuano il servizio.

L’azienda ha in progetto un nuovo applicativo che negli uffici postali interessati dalla consegna delle inesitate (2.481 + 9.667) estenderà la consegna delle inesitate in qualsiasi sportello, ma ciò suscitando problemi organizzativi e di sicurezza per le responsabilità dei lavoratori e le esigenze dei clienti che verranno rallentati nello scorrimento delle attività finanziarie.

I dettagli del confronto nazionale sono evidenziati nel nostro sito web nazionale www.failp.it, in particolare la lettera che le OO.SS. hanno inviato a Poste italiane sull’argomento trattato dalla stessa con l’evidenza dell’art. 2 del CCNL.

Comunicato incontro_Inesitate 6 04 17

Diffida OO.SS. Progetto inesitate

PROGETTO INESITATE_documentazione riunione 30 marzo 2017

Progetto Inesitate_ricadute sulle risorse

 

10 marzo 2017 ~ 0 Risposte

Poste, nella stretta per rinnovare il ccnl scaduto propone novità inquadramentali

Scissors with red tape

 

E’ nella stretta per il rinnovo del ccnl scaduto dei dipendenti di Poste italiane che l’azienda ha scoperto le sue carte, attraverso un ridisegno parziale degli attuali inquadramenti e l’introduzione di novità relative al sistema dei Quadri A1 ed A2.

La posizione societaria mira ad ottenere maggiore flessibilità nell’impiego del personale, soprattutto i QUADRI mediante il ridisegno della specifica Area professionale, che nella proposta rappresentata alle OO.SS. unifica l’Area Quadri ed attiva la fungibilità dei ruoli degli attuali A1 ed A2, distinti poi sulla base della Funzione di rispettiva applicazione mediante indennità collegate alla tipologia di ufficio assegnato, comunque mantenendo immutata la retribuzione lorda annua.

L’innovazione proposta al sistema degli attuali step inquadramentali ha reso necessaria una pausa di riflessione che ha interrotto il tavolo di confronto.

In allegato il comunicato esplicativo sindacale di FAILP CISAL, SLP CISL, CONFALCOM e UGL.

Comunicato CCNL 10 3 2017

07 marzo 2017 ~ 0 Risposte

8 Marzo 2017, per non dimenticare…

Foto 8 marzo

 

 

OTTO MARZO 2017 “FESTA DELLA DONNA”

Un nuovo 8 MARZO, la data che ricorda a tutti come la parità di genere sia un obiettivo ancora da raggiungere e che il rispetto e la dignità delle donne, sono tutt’ora  purtroppo messi a repentaglio da atteggiamenti dissennati che troppe volte nel nostro paese sono sfociati in atti di violenza.

In Poste italiane prestano la loro attività circa 74.000 donne pari al 54% degli addetti (137.442 + 4572 flessibili) e questo dato rimarca il volto di un’azienda colorata di rosa, che ogni giorno mostra sensibilità verso i clienti proprio grazie alla capacità delle lavoratrici e dei lavoratori di mostrarsi aperti ai bisogni degli utenti che frequentano i nostri uffici o sono in contatto con la rete di distribuzione/recapito porta a porta.

In questo 8 MARZO ricordiamo che la dignità ed il rispetto di tutti i lavoratori sono valori fondanti che la FAILP CISAL persegue da sempre.   8 Marzo 2017 Failp

24 febbraio 2017 ~ 0 Risposte

Avanzamenti nelle trattative, marzo decisivo verso la firma del nuovo CCNL

sicurezza

 

 

Le ultime novità in merito al dialogo aziendale sono rappresentate dagli avanzamenti relativi all’istituzione, con l’avvio del prossimo CCNL in elaborazione, di un Fondo Sanitario Integrativo aziendale riservato ai dipendenti di Poste italiane S.p.a. (compresi i familiari e pensionati futuri che vi aderiranno) ed alle altre società del Gruppo Poste  che applicheranno il suddetto contratto..

In merito all’elaborazione del nuovo ordinamento normativo del CCNL si sta procedendo nella discussione, mentre nel settore della Posta, comunicazione e logistica c’è stata una presa di posizione delle Segreterie Generali della FAILP CISAL insieme alle altre  OO.SS. come segue nella lettera che riproduciamo (cfr. doc. allegato).

Il mese di marzo probabilmente sarà decisivo per raggiungere un accordo sul rinnovo contrattuale, ad incominciare dalla seconda settimana.

Intervento sindacale PCL 24 febb 2017

13 gennaio 2011 ~ 0 Risposte

Grazie, grazie, grazie a tutte le donne e gli uomini della FAILP

Un grazie di cuore a tutti coloro che insieme a noi hanno unito le forze, hanno messo a disposizione i doni, e con il loro buon cuore hanno contribuito a fare qualcosa di speciale… a tutte le donne e gli uomini della Failp, per essere stati quella goccia, che altrimenti all’oceano sarebbe mancata.

Eravamo partiti non prefissandoci alcun obiettivo, consapevoli delle mille combinazioni che devono incastrarsi per una eventuale riuscita di un qualsivoglia progetto , invece GRAZIE ALLA GENEROSITA’ DI TUTTI, siamo andati ben oltre le aspettative dei preparativi e quello che siamo riusciti a fare INSIEME è stato davvero straordinario! […]

19 ottobre 2010 ~ 0 Risposte

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del Segretario Nazionale Carlo Lima

Carissimo segretario regionale, ho letto la lettera della Signora Meli e nel condividere le riflessioni descritte, le invio il Benvenuto.
Brevissime considerazioni:  lo stile sobrio e riflessivo, utilizzato nel descrivere parte della sua storia di vita, ci richiama alle nostre responsabilità e quindi all’esercizio della nostra libertà nel momento delle scelte, […]

13 ottobre 2010 ~ 0 Risposte

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’amica Giuliana Meli

Una storia che finisce
Meli Giuliana, componente della segreteria regionale UILpost di Roma e Lazio e del CPOR del Lazio, fino ad oggi. Lo sto scrivendo, ma ancora non mi sembra vero. Devo confessare, sinceramente, di aver sottovalutato il lavoro interiore di questa scelta. Anche se è stata a lungo ponderata, non è così tacito, chiudere la porta, andarsene senza voltarsi  indietro. Io poi che, tra i tanti difetti, ho anche quello di essere poco incline al cambiamento – stesso posto a tavola, stesso posto in auto, stessa scrivania in ufficio – che tragedia! Da dove inizio? I commiati sono sempre dolorosi, così carichi di ricordi, di emozioni e di rimpianti, e sempre lasciano troppo spazio al non detto. Da dove inizio per provare a parteciparvi i miei perché? È così tanto tempo che nella UILpost ci siamo ritirati a vita privata, che penso sarebbe opportuno non accomiatarsi.
Però credo anche non sia giusto far sparire nel “nulla” che  ha contraddistinto e segnato in maniera assolutamente negativa gli ultimi tempi nella UILpost, il “mio” ultimo tempo di vita all’interno di questa O.S. Vi dicevo, sono Meli Giuliana, oggi ho 48 anni, 28 di Poste ed un ventennio di UIL Post. […]

25 gennaio 2010 ~ 0 Risposte

Nasce il sito della FAILP Cisal Lazio

La Failp-Cisal Lazio è felice di annunciare la nascita del sito, un ulteriore passo verso quella Partecipazione Propositiva in cui crediamo e che vogliamo incoraggiare. Uno strumento per comunicare e confrontarsi quotidianamente con tutti voi, dove ognuno potrà accedere a tutte le informazioni necessarie per il consapevole svolgimento del proprio ruolo. Poiché l’unico modo per partecipare e sorvegliare alle scelte gestionali è, sapere.
Allo scopo, il sito è costruito in maniera semplice ed intuitiva, le cose complesse non possono funzionare. Nel menù principale in alto, oltre a trovare la storia, la filosofia e gli obiettivi Failp-Cisal, troverete l’elenco dei nostri servizi  e ovviamente, come e dove raggiungerci. Nel menù laterale invece, troverete i veri e propri contenuti del sito, ovvero tutto quello che può servire per facilitare la partecipazione, la formazione e la tutela di tutti voi: dalle informative aziendali del gruppo Poste S.p.a. […]

Tags: ,