Archivio/Comunicati nazionali

10 aprile 2017 ~ 0 Risposte

Poste vuole ampliare le consegne corrispondenze inesitate, il confrontonazionale in corso

L’azienda ha informato le OO.SS. del progetto Inesitate che prevede l’ampliamento del numero degli uffici postali abilitato a consegnare le corrispondenze inesitate al domicilio dei destinatari, ma con diversi step suddivisi per fasce territoriali.

Il Lazio è stato inserito dall’azienda nel terzo periodo e cioè non prima del 10 giugno.

Al momento ci stiamo confrontando con l’azienda, a livello nazionale, evidenziando tutte le difficoltà connesse alla volontà aziendale di procedere parallelamente all’iniziativa alla chiusura di 289 strutture di Poste, comunicazione e logistica che effettuano il servizio.

L’azienda ha in progetto un nuovo applicativo che negli uffici postali interessati dalla consegna delle inesitate (2.481 + 9.667) estenderà la consegna delle inesitate in qualsiasi sportello, ma ciò suscitando problemi organizzativi e di sicurezza per le responsabilità dei lavoratori e le esigenze dei clienti che verranno rallentati nello scorrimento delle attività finanziarie.

I dettagli del confronto nazionale sono evidenziati nel nostro sito web nazionale www.failp.it, in particolare la lettera che le OO.SS. hanno inviato a Poste italiane sull’argomento trattato dalla stessa con l’evidenza dell’art. 2 del CCNL.

Comunicato incontro_Inesitate 6 04 17

Diffida OO.SS. Progetto inesitate

PROGETTO INESITATE_documentazione riunione 30 marzo 2017

Progetto Inesitate_ricadute sulle risorse

 

03 marzo 2017 ~ 0 Risposte

Appello sindacale ai cittadini, inutile una nuova privatizzazione (cessione quote) in Poste italiane

Continuano le prese di posizione sulle privatizzazioni 2017  a cominciare da quella di Poste italiane che il Governo giudica necessaria insieme agli altri percorsi prestabiliti e sospesi nello scorso anno per le condizioni insoddisfacenti del mercato. In realtà è avviso della FAILP che una nuova cessione di quote societarie in Poste italiane, per quanto mantenendo il controllo dello Stato attraverso la CDP sia del tutto negativa. Poste italiane riversa parte degli utili di bilancio allo Stato italiano assegnando ottimi guadagni all’azionista pubblico. Perché dunque perseguire obiettivi che non porterebbero ad alcun risultato, salvo assicurare fette di un servizio strategico ad investitori esteri in cerca soltanto di redditività, quindi poco avvezzi a farsi carico del servizio sociale svolto dalla nostra azienda ? Il rischio sarebbe quello di rendere sempre più marginale i servizi postali che assicurano i collegamenti con il territorio anche nei posti meno agevoli, per quanto l’azienda abbia già purtroppo ridotto la sua presenza in alcuni piccoli Comuni e frazioni e la frequenza del servizio delle consegne postali. A seguire ecco l’appello del sindacato ai cittadini e nel nostro sito web nazionale www.failp.it  un Post dedicato.

 

Comunicato ai cittadini – La privatizzazione di poste italiane

17 febbraio 2017 ~ 0 Risposte

Conflitto di lavoro Mercato Privati, sciopero dello straordinario dal 31 Marzo

Conclusa la procedura di raffreddamento del conflitto nazionale di lavoro su MERCATO PRIVATI con un esito negativo, per le resistenze aziendali a prendere atto delle problematiche esposte dal sindacato.

Ciò ha portato ad avviare l’azione sindacale di protesta che si estrinsecherà con lo SCIOPERO DELLE PRESTAZIONI STRAORDINARIE E AGGIUNTIVE, per queste ultime con riferimento al tempo di lavoro aggiuntivo all’orario normale e conto ore individuale, per tutti i lavoratori di Poste Spa su tutto il territorio nazionale, del personale applicato nel settore MERCATO PRIVATI nel seguente periodo:

L’AZIONE DI PROTESTA SINDACALE AVRA’ LUOGO DAL 31 MARZO 2017 AL 12 APRILE

In calce le comunicazioni nazionali all’esito della procedura.

Sciopero straordinari MP febbraio 17

allegati

 

 

15 febbraio 2017 ~ 0 Risposte

Firmato l’accordo sul Premio di risultato

Siglato dalla Failp Cisal, l’Accordo sul Premio di Risultato.

L’Accordo prevede il pagamento dell’anticipazione del PDR nel mese di settembre di ciascun anno ed il relativo conguaglio/saldo con la mensilità di Giugno.

Scongiurato, in un momento di grande difficoltà economica del Paese, un ingiustificabile vuoto retributivo per i Lavoratori che sono quotidianamente impegnati nel migliorare le performance aziendali. L’intesa firmata dalla FAILP con altre quattro OO.SS. è un atto di responsabilità nei confronti dei dipendenti di Poste italiane (… non reca la firma della Uilposte).

In allegato l’Accordo sottoscritto e le tabelle elaborate.

Accordo Premio di Risultato 26-luglio-2016

 

01 febbraio 2017 ~ 0 Risposte

Trasferimento volontario Individuale

PROSSIMA SCADENZA DELLA MOBILITA’ VOLONTARIA NAZIONALE 2017

Si comunica che per l’anno 2017 il periodo di presentazione delle  domande  di trasferimento volontario individuale inizia dal 1 febbraio e termina il 15 Marzo.

Comunicato-per-il-personale_Trasferimento-Volontario-I2017

ALLEGATO_Modulo-domanda-trasferimento-2017

Verbale-Accordo Mobilità -12-aprile-2016

01 agosto 2014 ~ 0 Risposte

Preoccupazione per taglio della metà del costo del servizio universale

images

 

 

“Desta viva preoccupazione per le conseguenze sociali la quantificazione da parte dell’AGCOM per il 2011 e il 2012, dell’onere del Servizio Universale. Le cifre si discostano nettamente, di circa la metà, dal costo dichiarato da Poste Italiane. Il trend del maggiore costo sostenuto dall’Azienda,  potrebbe portare ad una revisione del servizio, da parte del management postale, peraltro giustificata nel caso in cui il nuovo Contratto di Programma, in fase di elaborazione, ne delineasse i relativi contorni. Inoltre, c’è la possibilità che il disallineamento fra costi e rimborsi possa ripercuotersi negativamente nel processo di “privatizzazione” in corso, che impone regole di contabilità trasparenti e conti in ordine. Negli ultimi anni il Servizio Postale, la cui importanza resta strategica per il Paese, ha subito processi di riorganizzazione che hanno determinato eccedenze e ricollocazioni; per questo, abbiamo preso atto della volontà espressa dal nuovo A.D. di Poste Italiane, di volere procedere ad una rivitalizzazione del segmento postale aziendale. ” 
                                                                                     Segretario Generale FAILP CISAL
                                                                                                  Walter De Candiziis

29 gennaio 2012 ~ 0 Risposte

Mercato privati – richiesta intervento commissione di garanzia

In allegato la nota inviata alla Commissione di Garanzia, con i relativi allegati di riferimento, intesa a far rispettare a Poste Italiane S.p.A. i tempi ed i termini delle Procedure di Raffreddamento e Conciliazione previsti dal CCNL vigente, relativamente al conflitto di [...]

18 gennaio 2012 ~ 0 Risposte

FAILP-CISAL e SLC-CGIL diffidano l’azienda dal procedere unilateralmente sui territori sulla riorganizzazione di Mercato Privati

La scelta aziendale di procedere, sulla nuova riorganizzazione di mercato Privati in maniera unilaterale sta creando pesanti ricadute sui territori, in particolare sulle materie di razionalizzazione degli uffici mono operatore, sulle eccedenze delle filiali e in relazione alla prevista di modifica degli orari di lavoro degli uffici postali.Il tentativo (fallito) di [...]

18 gennaio 2012 ~ 0 Risposte

FAILP-CISAL e SLC-CGIL richiedono un incontro urgente sulla gestione del conto ore individuale operatore di sportello

In allegato la richiesta di incontro delle Segreterie Nazionali Failp Cisal e SLC Cgil sulla tematica del conto ore individuale operatore di sportello in vigore dal 01 Gennaio 2012. [...]

21 dicembre 2011 ~ 0 Risposte

La vittoria ha molti padri, la sconfitta è sempre orfana

Poste Italiane ci ha comunicato ufficialmente di aver sbloccato il pagamento dell’anticipo del Premio di Risultato 2011 per le Società del Gruppo e sarà regolarmente erogato con la mensilità di gennaio 2012.
Nonostante la grande soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, frutto della vertenza [...]