17 ottobre 2011 ~ 0 risposte

conflitto di lavoro pdr 2011 aziende gruppo poste: l’azienda rinvia l’incontro di oggi e mette a rischio l’erogazione dell’anticipo a ottobre, dura presa di posizione di failp cisal e slc cgil

Le scriventi OO.SS., in riferimento alla vostra e-mail delle ore 16.00 circa dove ci veniva comunicato che,  a causa della indisponibilità della Confsal, la riunione prevista per oggi alle ore 17.00 veniva rinviata al 19 Ottobre p.v. alle ore 10.00, ritengono che la procedura di raffreddamento da noi aperta il 14 Ottobre ex art.17, lett B, punto 3 del CCNL termini nella giornata di oggi, e siamo perciò di fronte ad una violazione della stessa procedura di raffreddamento.

È evidente che posticipare la data dell’incontro metterà in forte dubbio l’erogazione dell’Acconto del Premio di Risultato 2011 ai lavoratori delle Società del Gruppo Poste Italiane, cosi come, invece, espressamente richiesto dalla nostra lettera congiunta del 12 Ottobre u.s. e potrà comportare una disparità di trattamento tra i Lavoratori delle Aziende del Gruppo, cosi come sottolineato nella nostra  lettera del 27 settembre.

Si rileva in tal modo una violazione dell’art. 17, lett. B, punto 3 del CCNL, sia formale che sostanziale nell’espletamento della procedura prevista con l’apertura del conflitto di lavoro attivata dalle scriventi Segreterie Nazionali

Ci rendiamo da subito disponibili ad un confronto serrato, per dirimere il contenzioso nel rispetto del verbale d’incontro sottoscritto il 21 di Settembre e garantire così l’erogazione dell’acconto del Premio in questione, con lo stipendio del corrente mese di Ottobre.

Se tutto questo non dovesse avvenire saranno evidenti le responsabilità di chi si è reso indisponibile e della stessa Azienda.

 In attesa di riscontro, cordiali saluti.

 Le Segreterie Generali

 SLC CGIL                 FAILP CISAL

Barbara Apuzzo          Salvatore Fasciana

Roma, 17 ottobre 2011

Condividi

Commenta

Il commento sarà pubblicato dopo la moderazione. Essi sono di proprietà dei rispettivi autori. Failplazio.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.