05 maggio 2011 ~ 0 risposte

La solidarietà è appesa a un filo…

per il nostro terzo progetto, abbiamo pensato di sostenerla, aderendo alla campagna cellulari che la Fondazione MAGIS ha lanciato sul territorio nazionale. Da oltre tre anni, il MAGIS ha avviato una Campagna di Raccolta di telefoni cellulari usati. Grazie ad un contratto di esclusiva sottoscritto con un una Società certificata e specializzata in questo specifico settore, i cellulari vengono raccolti nella completa e documentata osservanza di tutti gli standard di rispetto ambientale. Come  risultato dell’operazione di raccolta, il MAGIS riceverà una donazione che sarà finalizzata al sostegno di  progetti di cooperazione internazionale. In particolare in Ciad, uno dei paesi più poveri del continente Africano, con due progetti rivolti alle donne e ai bambini.
Il primo progetto “Donne e sviluppo” mira  a realizzare 100 cucine solari per migliorare le condizioni socio- familiari delle donne e delle loro comunità. L’intervento punta a coinvolgere circa 300 gruppi di famiglie che useranno collettivamente le cucine solari. L’utilizzo delle cucine solari  ridurrà l’estirpazione di cespugli e arbusti, finora utilizzati per alimentare il fuoco e la relativa desertificazione. Una decina di giovani apprendisti saranno addestrati come fabbri per assicurare la manutenzione delle cucine solari. Si tratta di un’esperienza pilota che, sulla base dei risultati che verranno ottenuti e dei vantaggi conseguiti, punta a porsi nei confronti delle comunità circostanti come un modello da imitare, allargando progressivamente i benefici dell’iniziativa.

Il secondo progetto ” Casa famiglia per bambini Nyumbani ” – che in lingua swahili significa casa accogliente- è stata fondata nel 1992 ed ospita un numero crescente di bambini infettati da Aids. In molti casi si tratta di neonati abbandonati perché sieropositivi, anche se nel 75 per cento dei casi diventano sieronegativi entro il primo anno di vita e non sviluppano mai la malattia. A Nyumbani, che ospita un centinaio di bambini e giovani, ci si prende cura dei piccoli fino ad una chiarificazione della loro sierologia. I bimbi che risultano negativi, sono adottati o trovano altre case. I bimbi positivi sono seguiti con assistenza nutrizionale, medica, in particolare antiretrovirale, psicologica, di istruzione, spirituale, e vivono a Nyumbani fino ad essere autosufficienti. La struttura è organizzata sul modello della casa-famiglia, con piccole unità abitative ed una madre di riferimento che si occupa dei piccoli a tempo pieno con l’aiuto di personale volontario.
La sede della Segreteria Regionale Failp Cisal Lazio ( Via Taranto, 3 Roma ), il CMP Fiumicino e la struttura di Tor Pagnotta sono i  nostri primi punti di raccolta, dove chiunque può donare il cellulare inutilizzato che verrà  ” buttato ”  nello scatolone- raccoglitore messo a disposizione dal MAGIS.
Come al solito, per agevolare la racolta, la stessa sarà attivata negli altri uffici, tramite i nostri delegati sindacali, ai quali potrete consegnare il/i cellulare/i da buttare.
Ringraziamo la Dott.ssa Atturo, Responsabile Campagne MAGIS, per la completezza di informazioni messe a nostra disposizione e per la sua disponibilità.
Buona raccolta a tutti!
Condividi

Commenta

Il commento sarà pubblicato dopo la moderazione. Essi sono di proprietà dei rispettivi autori. Failplazio.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.