05 aprile 2011 ~ 0 risposte

Iniziativa Failp Cisal e SLC CGIL Roma e Lazio sugli orari di servizio degli uffici postali

Siamo venuti a conoscenza di una modifica apportata sul cartello al pubblico negli uffici postali, relativa alla chiusura di detti uffici, che genera importanti difficoltà. La dicitura della cartellonistica infatti, non fà riferimento alla fine dell’ attività di servizio offerto alla clientela, ma riporta l’ orario di effettiva chiusura dell’ ufficio. Questa differenza, se pur apparentemente minima, induce i clienti a credere di poter essere serviti comunque, purchè siano presenti nell’ ufficio fin tanto che quest’ ultimo rimanga aperto. Appare chiaro come ciò porti ad un mancato rispetto dell’ accordo del 06 febbraio 2002. In relazione al rapporto con la clientela l’ accordo infatti recita:

” in particolare, ove si riscontri, nell’ approssimarsi dell’ orario di chiusura, la presenza all’ interno della sala al pubblico di un numero di clienti tale da saturare la residuale capacità operativa dell’ Ufficio nell’ arco di tempo disponibile sino al predetto orario di chiusura, verrà disposto quanto necessario per limitare l’ accesso alla clientela “.

Diffidiamo pertanto l’ Azienda e chiediamo di adeguare urgentemente la cartellonistica degli uffici in relazione agli accordi sottoscritti, e che detta cartellonistica riporti l’ orario limite di fruizione del servizio, anche per rispettare la certezza dell’ orario di lavoro per gli addetti allo sportello, che rischia di essere quotidianamente messo in discussione.

In allegato il volantino da scaricare e diffondere negli uffici.

Condividi

Commenta

Il commento sarà pubblicato dopo la moderazione. Essi sono di proprietà dei rispettivi autori. Failplazio.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.