10 marzo 2011 ~ 0 risposte

Sottoscritto l’avviso comune per il sostegno delle politiche di conciliazione tra famiglia e lavoro

Il 7 marzo us, è stato siglato, su proposta del Ministro Sacconi, dal Ministero del lavoro e da tutte le parti sociali il cosiddetto ” Avviso comune sulle misure a  sostegno delle politiche di conciliazione tra famiglia e lavoro”.
Finalmente un buon documento da cui partire per sostenere la crescita quantitativa  e qualitativa dell’occupazione femminile. Sicuramente un incentivo per  tutti gli addetti ai lavori, a fare sempre di più e meglio, comunque l’esercizio di “buone prassi” non esclusivamente declinate al femminile. Una fondamentale presa di coscienza sull’importanza capitale che il lavoro delle donne riveste per  l’economia italiana. Noi che per ruolo istituzionale siamo deputati a tutelare gli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori in genere, che ogni giorno lavoriamo perchè i diritti dei lavoratori siano considerati alla pari dei doveri, ci auguriamo un ulteriore passo avanti per ottenere risultati sempre più vicini alle istanze, soprattutto delle donne, che lavorano e che vivono fra TROPPE difficoltà, i problemi legati al mondo del lavoro e alla cura della famiglia.

Un’impegno importante  per il sindacato, che deve essere assunto in ogni sede contrattuale, soprattutto, in questa fattispecie, attraverso l’esercizio della contrattazione di secondo livello, volto  a valorizzare ” compatibilmente ” con le esigenze produttive ed organizzative dell’azienda, le buone pratiche di conciliazione e family-friedly già esistenti, con nuove formule più rispondenti alle aspettative delle donne, nel rispetto assoluto dei diritti e delle esigenze della persona-lavoratore. In allegato il testo del documento.
Condividi

Commenta

Il commento sarà pubblicato dopo la moderazione. Essi sono di proprietà dei rispettivi autori. Failplazio.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.